Diario di una quarantenne 5

La mattinata scorre lenta.Non ho voglia di lavorsare, non riesco a concentrarmi. L’avvocato, il mio principale, mi cazzìa più volte. Penso all’appuntamento con Donato che mi ha promesso che…mi farà vedere le stelle. Alle 14 lascio l’ufficio e raggiungo il luogo dell’appuntamento. Lui mi aspetta a bordo della sua macchina. E’ come sempre gentile e bello. Elegantissimo, capello lungo e profumato.In una ventina di minuti arriviamo al motel. Appena entrati in camera mi bacia con violenza e con aria seria mi dice oggi ti spacco tutta! . Ci spogliamo completamente… [continua…]

Categoria: ETERO

Scritto da: fioreinbocca