Archivi categoria: transex

Posseduto dalla cameriera transex

Transex experience by caldosex. Il mio nome è Claudio. La ragazza che vedete seduta sulla panca di legno è mia moglie Sonia anche se sarebbe più corretto dire "ex moglie". Non fidatevi della sua aria angelica. Sonia in realtà è una gran puttana e lo dimostrò dopo nemmeno un anno di matrimonio. E' una donna troppo calda ed io non uno stallone dunque facevo fatica a soddisfarla anche se credevo erroneamente che l'amore tra di noi reggesse comunque in piedi tutto. Evidentemente lo provavo soltanto io dato che lei, alla prima buona occasione con un cazzuto collega d'ufficio, si lasciò sbattere adeguatamente cornificandomi. Quando lo scoprì andai su tutte le furie poi ripiegai sull'alcol sperando di trovare un pò di conforto al dolore. Andai a sbronzarmi in un bar notturno. Dapprima consumai qualche birra, poi passai al whisky. A un tratto, verso le tre di notte, tutti andarono via e rimanemmo nel locale soltanto io ed Eva, la cameriera che serviva ai tavoli. Mi chiese il motivo per cui bevessi, glielo accennai rapidamente. Poi la invitai a bere un drink con me. Mi parve stupenda: mora, due gran tettone e molto affabile. In cerca disperata di calore cercai di baciarla e lei non si tirò certo indietro. Mi sorpresi della sua scaltrezza sessuale. In men che non si dica posò la calda bocca sul mio uccello desideroso di attenzioni e si apprestò a sbocchinare deliziosamente. Pensai di aver trovato un valido e appagante conforto alle mie sofferenze. Eva proseguì con le mani, ero talmente eccitato che sborrai copiosamente dopo poche smanettate. Ero estasiato dalla sua presenza, pensai bene di leccare la topa ma ebbi una sorpresina. Dentro le sue mutande non c'era la figa ma piuttosto un grosso e duro cazzone che lei mi invitò a succhiare. Non ne avevo mai assaggiato uno, inoltre credevo che mi piacessero soltanto le donne. Lei fu convincente, disse che infondo le donne mi avevano causato solo sofferenze. In realtà era vero, in più l'alcol aveva ormai allentato al massimo i miei freni inibitori e così posai la bocca su quel cazzo gustando il sapore della cappella. Lo feci giusto un pò prima che Eva cominciassi a inchiappettarmi con decisione. Pensavo che mai avrei provato qualcosa del genere ma ormai era troppo tardi per tirarsi indietro: mi prese con decisione a missionaria e a pecorina trapanandomi col suo cazzone duro. Lo sentì fino in fondo e assaporai un'estasi profonda mai provata con le donne. Mi possedette completamente fino a soddisfarsi: i suoi schizzi caldi e copiosi di sborra mi bagnarono il cazzo e la pancia. Fu a quel punto che mi sentì davvero troia come lei voleva farmi sentire. Si fece quasi l'alba, uscì da quel bar mezzo sbronzo ma tanto sollevato, molto più felice di quando ci ero entrato. Il cazzo del trans mi aveva aperto nuovi orizzonti oltre che ampiamente il buco del culo...















Transex Lover

Mi chiamo Rodolfo. Sono sempre stato uno sfigato segaiolo incapace di relazionarmi in modo adeguato con le donne. Veronica, l'unica ragazza con cui ero stato, mi aveva cornificato con vari uomini dandomi anche del cazzo moscio. Inappagato sessualmente facevo incetta di film porno. L'unico conforto alla mia solitudine erano gli amici del calcetto con cui, oltre a giocare le partite, condividevo le cenette al ristorante e in pizzeria. La mia vita cambiò proprio in un ristorante. Ero a tavola con gli amici del cuore. A un certo punto mi recai al cesso per pisciare. Fu lì che mi si parò davanti una donna bruna sensualissima col vestito rosso. Non credetti minimamente che fosse interessata a me invece mi guardò con passione e si inginocchiò come a volermi sbottonare il pantalone. Pensai fosse il mio giorno fortunato e la lasciai fare. Mi legò i polsi. Quando si tolse il vestito non potei far a meno di notare il suo cazzo tra le gambe! Accidenti era un trans. Disse di chiamarsi Carmen. Ero spaventato, emozionato, un pò di tutto. Fatto stà che eiaculai nella sua mano appena iniziò a segarmi. Poi mi fece suo rompendomi il culo alla pecorina. Il suo cazzo duro si fece strada tra le chiappe violando il buco intimo. Mi piaceva prenderlo in culo. Mezz'ora di scopata in cui mi sfondò il sedere in tutte le maniere. Carmen mi chiese di leccarle il buco del culo ed io lo feci con dedizione. Poi spompinai quel cazzo virile e finalmente sentì tutto il suo piacere quando mi spruzzò in bocca in preda all'orgasmo. Mi diede spesso dello stronzetto ma io capì subito che era lei la persona che mi mancava nella vita. Disse sorridendo:"Torna pure dai tuoi amici stronzetto". Mi ripresentai a tavola dopo 40 minuti e loro chiesero:"Che cazzo hai fatto?", risposi:"Un terribile mal di pancia scusate". Alla fine della serata salutai gli amici e mi misi in auto per tornare a casa con la mente rivolta all'esperienza accaduta poco prima con il transessuale. Stavo ormai per raggiungere casa quando notai un foglietto adesivo sul parabrezza dell'auto. C'era scritto un numero di telefono e un messaggio:"Che dici ci rivediamo stronzetto? Un bacio da Carmen". Chiamai il giorno dopo pronto a farmi rompere il culo altre mille volte da lei.          














Il trans fà impazzire la coppia

Mi chiamo Valentina. Da qualche tempo Giorgio, il mio ragazzo, insisteva per un'esperienza a tre con un'altra donna. Non insensibile al fascino femminile aspettai il periodo estivo. Durante le vacanze individuai Carla, una tipa gentile dalla carnagione scura conosciuta in spiaggia, il soggetto adatto per l'agognato triangolo bollente. L'atmosfera sembrava perfetta, anche a Giorgio piaceva Carla e le sue tettone (poco importava che fossero rifatte). Quando ci spogliammo però saltò fuori la sorpresa: quella che io avevo erroneamente creduto donna era in realtà un trans arrapato con un gran cazzo duro tra le gambe! Una situazione del tutto inaspettata per noi ma si sà che le trasgressioni eccitano. Cominciai a scopare con Giorgio standogli sopra a cavalcioni e intanto il trans, con disinvoltura, piazzò l'uccello in bocca al mio uomo per farselo ciucciare. Poi Carla venne dietro di me e mi infilò il cazzo nel culo mentre Giorgio mi scopava la figa. Due bastoni in contemporanea mi fecero sussultare e sentire una gran porca vogliosa. Nel frattempo Carla mi baciò anche. Baciai il mio ragazzo. Poi lui si mise sopra di me offrendo però clamorosamente il culo al trans che non aspettava altro che l'occasione buona per violarlo. E così Carla fu dentro di Giorgio, che a sua volta mi penetrava la figa ormai sbrodolata. Qualche momento di intimità scopatoria a missionaria tra me e Giorgio fu interrotta bruscamente da Carla, sempre pronta a riempire ogni buco, in tal caso quello del mio uomo. Poi Carla mi scopò la figa mentre sbocchinavo Giorgio. Io e il mio ragazzo riprendemmo a missionaria col trans implacabile castigatore alle spalle del mio lui. Mi sbrodolai completamente la fica e venni. Intanto il trans prese Giorgio a missionaria e lo stantuffò sempre più velocemente facendogli schizzare il cazzo all'impazzata. Osservai il mio ragazzo disteso sul letto con gli occhi chiusi in preda al violento orgasmo. A quel punto Carla voleva godere. Infoiata mi misi a sbocchinarle l'uccello di gran carriera mentre Giorgio le leccava con cura il buco del culo. Il trans, eccitatissimo, si svuotò i coglioni riempendoci di sborra calda in faccia e rendendoci di fatto le sue amabili troiette.          















Infermierina con sorpresa

Chissà quante volete avrete pensato o sognato la mitica infermierina sexy in lingerie bianca pronta a soddisfare ogni vostra fantasia erotica. All'amico della storia accade di incontrarla mentre è ricoverato in ospedale per un piccolo malanno. Accidenti è proprio lei, la donna dei sogni! Bella, mora, in tacchi, autoreggenti, minigonna e... due tettone da sballo favolose! La situazione sembra mettersi alla grande quando lei, più che disponibile, si china e sbocchina da paura. Ma... il seguito andrà proprio come pensate? Andate avanti per scoprirlo.





L'avreste mai detto che la brunetta è un trans con un favoloso cazzone? E ora? Troppo tardi per tirarsi indietro ormai. Il ragazzo spompina l'uccello e poi se lo prende anche nel culo! Sembra che lui pian piano ci prenda gusto a farsi trombare e, quando il trans giunge all'orgasmo, beve anche la sborra. Attenti alle infermierine :) 






Castigate dai transessuali parte terza

Finale incandescente. Ultima parte della carrellata di transessuali che fottono donne.

A) Nel culo della bionda. Dopo pompino e leccata di figa il trans incula la biondina e le sborra in bocca. Entrambi indossano calze e reggicalze sexy e i tacchi.







B) Trans assatanato all'assalto della figa. La bocchinara bionda si becca un bel cazzone nella sorca e la sborra sulle tette dopo essere stata abbondantemente scopata. Entrambi portano scarpe coi tacchi.









C) Non c'è modo migliore che concludere con un ricco triangolo nel quale il trans in minigonna, tacchi e autoreggenti a rete scopa fica e culo della lei bionda di coppia.







Castigate dai trans parte seconda

Proseguono inesorabili le scopate dei trans che, coi loro infaticabili randelli, allargano perbene le fessure femminili.

5) un bel cazzo di consolazione per la bella pupa che è stata appena mollata dal fidanzato. Guardate il trans come se la sbatte in tutte le posizioni sborrandole poi splendidamente in bocca...








6) La ragazza in tacchi rossi cede alla corte del trans che se la scopa alla grande per tutto il pomeriggio. Immancabile getto di sborra in bocca finale.











7) Passiamo a questa "gentildonna" bruna. Il trans biondo, in autoreggenti a rete e tacchi rossi, scopa dapprima la donna in figa. Essendo però la passera già molto spanata decide di "dirottare" l'uccello nel culo dove la bruna gode sicuramente di più. 







8) Quando gli stimoli di coppia sono carenti ecco "l'aiuto" provvidenziale dell'amico effemminato in calze a rete. Non solo scopa la bella lei tettona a candela ma trova pure il tempo per sbocchinare il fidanzato! Che goduria!



9) Delizioso trans e bella donna puttanona insieme appassionatamente tra bocchini, leccate e scopate.





10) La biondina coi capelli mossi si gode il cazzo del trans prima in bocca e poi nella fica. Sborrata sulle tette e bacio finale lingua a lingua. Entrambi usano collant.