Archivi categoria: pompini cazzo

Le calde lezioni private di mio marito

Mi chiamo Amalia. Mio marito Alberto, professore di informatica all'Istituto Tecnico Industriale e dedito anche alle lezioni private, è sempre stato un tipo un pò particolare. Da sempre gli uomini mi guardano con insistenza ma mi meravigliava il fatto che, ovunque andassimo tra cinema, pizzerie, ristoranti,  a lui non dava per nulla fastidio. Lo consideravo solo un tipo poco geloso finchè un giorno, riordinando il suo scaffale saltò fuori una sorta di dildo. Pensai:"Bhè magari qualche volta gli piace infilarselo nel culo" ma poi sentì dei gemiti e la cosa mi incuriosì. Nella stanza accanto, dove di solito teneva le lezioni private, lo beccai in atteggiamenti a dir poco compromettenti con un suo studente, Fabio. Del resto alcuni ragazzi lo vedevano come un modello e ne erano affascinati. Nascosta osservai tutta la scena. Lo studente incominciò a succhiare il pisello di Alberto, poi i due si baciarono e dopo fu mio marito a prendere in bocca la fava del ragazzo. Più in fretta di quanto credessi i due incominciarono a scopare con mio marito che impalò il ragazzo a candela segandolo nel contempo. Poi proseguirono con una passionale fottuta a pecorina in cui lo studente, appoggiato sulla scrivania, lo prendeva ancora nel culo. La fottuta si fece via via pià intensa finchè il ragazzo venne. Anche Alberto godette sborrando in parte nel culo del giovane e, per il resto, nella sua bocca. Ero sconvolta da quelle porcate eppure avevo la fica colma di umori segno che quelle zozzerie mi avevano eccitata profondamente. Mi allontanai mentre loro si ricomponevano. Poi, più tardi, quando lo studente andò via, parlai con Alberto e gli chiesi:"Come è andata la lezione privata?", rispose:"Ah, questi giovani hanno molto da imparare" ed io replicai:"Mmm per fortuna che ci sei tu a prenderti cura di loro", rispose:"Certo cara, lo faccio con molto piacere", ed io conclusi:"Mmm su questo non ho davvero dubbi!".