Archivi categoria: palle succhiate

Mi consolavo col compagno gay

Mi chiamo Mimmo. In classe le ragazze erano davvero carine ma non la davano facilmente. E così io e i miei compagni stavamo sempre a cazzo duro inappagati. E poi c'era Lello, un ragazzo gay. Lo chiamavano tutti "Lella" in tono offensivo e lo prendevano spesso in giro. Mi dispiaceva che lo trattassero male e lui apprezzò che non facevo come gli altri. Notai i suoi sorrisetti e capì di piacergli. Fu così che, di nascosto da tutti, lo invitai da me con la scusa dello studio. Sapevo che ci saremmo presto ritrovati nudi e che lui mi avrebbe succhiato divinamente il cazzo come in realtà fece. Sbocchinava meglio di una ragazza leccando perfino le palle. Fu splendido entrare col cazzo duro nel suo culetto e sfondarglielo perbene. Mentre i miei compagni speravano di ottenere invano la figa, io e "Lella" facevamo delle fantastiche scopate ed io stavo sempre rilassato pago del suo accogliente buco anale e della bocca deliziosa. Peccato che il sogno svanì di colpo quando mia madre, un giorno, ci beccò sul fatto... by caldosex  

















Mi consolavo col compagno gay

Mi chiamo Mimmo. In classe le ragazze erano davvero carine ma non la davano facilmente. E così io e i miei compagni stavamo sempre a cazzo duro inappagati. E poi c'era Lello, un ragazzo gay. Lo chiamavano tutti "Lella" in tono offensivo e lo prendevano spesso in giro. Mi dispiaceva che lo trattassero male e lui apprezzò che non facevo come gli altri. Notai i suoi sorrisetti e capì di piacergli. Fu così che, di nascosto da tutti, lo invitai da me con la scusa dello studio. Sapevo che ci saremmo presto ritrovati nudi e che lui mi avrebbe succhiato divinamente il cazzo come in realtà fece. Sbocchinava meglio di una ragazza leccando perfino le palle. Fu splendido entrare col cazzo duro nel suo culetto e sfondarglielo perbene. Mentre i miei compagni speravano di ottenere invano la figa, io e "Lella" facevamo delle fantastiche scopate ed io stavo sempre rilassato pago del suo accogliente buco anale e della bocca deliziosa. Peccato che il sogno svanì di colpo quando mia madre, un giorno, ci beccò sul fatto... by caldosex  

















Segaiolo spione per fantine porcelline

Le due belle fantine bisex, una mora e l'altra bionda, si appartano nella stalla sicure di stare tranquille ma all'improvviso si accorgono della presenza di un ragazzo, un guardone segaiolo. Le donne, stizzite dall'esser state disturbate, gli tirano le orecchie, poi però lo coinvolgono in un gioco erotico. Il ragazzo, eccitatissimo riesce giusto a leccare un pò le loro gustose fiche mentre loro lo sbocchinano prima a turno e poi in tandem: la sborra schizza fuori inesorabile dai coglioni del fortunato ragazzo al quale le maialone succhiano in tandem pure le palle! caldosex nice triangle
















Sbocchinato dall’amico nero

Salve, mi chiamo Christian. Non sono stato mai tanto incline verso le donne pur disponendo di un ottimo tarello. Gli uomini mi hanno sempre eccitato molto di più. All'Università conobbi Aron, un bel maschio di colore. Diventammo compagni di studio e, durante le pause, cominciammo a parlare di sesso. Mi disse che gli piacevano le donne bianche ed io mi raffreddai un pò. Nei giorni seguenti però mi confidai dicendogli di esser gay. La sua reazione non fu sgradevole, disse:"Bueno, no problem!". Tra lo studio e i discorsi vari gli dissi di aver voglia di un bocchino e tirai fuori il mio cazzone già duro. Lo guardò per un pò, lo ammirò e lo trovò intrigante al punto da metterci la bocca! Non speravo proprio in un colpo di fortuna simile, infondo non aspettavo che quello per andare in estasi. Succhiava con passione ed io gli spinsi la testa facendoglielo entrare ancor più nella bocca. Era un inconsapevole talentuoso bocchinaro e i caldi risucchi mi fecero sborrare alla grande nella sua bocca. Il maialino ci prese gusto e mi succhiò anche le palle. Sentì tutta la sua voglia di esplodere. Fu così che si tolse il pantalone frugando il mio cazzo sborrato con il suo. Un momento di delicata estasi! Era talmente pieno e voglioso che, dopo alcune strofinate tra cappelle, il suo cazzo esplose a fiume bagnando di sborra il mio. Fu davvero favoloso e i giochi tra noi sarebbero pian piano diventati sempre più coinvolgenti. Black suck by caldosexonline      








Una troia per due bisex incalliti

Mi chiamo Alessandro. Con Mario, collega d'ufficio, la passione sfociò poche settimane dopo averlo conosciuto. Avevamo molto in comune tra sport, hobby e quant'altro. Inoltre eravamo entrambi insoddisfatti delle rispettive consorti. Fu così che, quasi con naturalezza, iniziammo a farlo tra uomini di nascosto dalle mogli. Nessuno tra parenti, colleghi e amici stretti, avrebbe dovuto sapere della nostra focosa relazione omosessuale. Scopavo Mario da tempo e ci facevamo estenuanti bocchini a vicenda ma ci mancava qualcosa. Entrambi avevamo voglia di condividere questa passione libidinosa con una bella donna disinibita che non fosse naturalmente una delle nostre mogli poco aperte alle trasgressioni sessuali. Parlando con mia cugina Vanessa chiesi se conosceva per caso qualche donna particolarmente porcellina fingendo che volessi andarci io da solo. Mi rispose:"Guarda Rosaria è una sudamericana, lei fà qualsiasi cosa...". Incuriosito la chiamai e mi presentai lì con Mario. Rosaria era proprio una bella fighetta bruna in tacchi. Le dicemmo di volerlo fare in tre ma lei non capì subito in che modo. Poi le fu tutto chiaro e non trovò difficoltà a stare con due uomini ai quali piace soprattutto il cazzo. Io e Mario ci baciammo, ci sbocchinammo e lei fu la nostra complice ideale. Quando scopai lui lei lo sbocchinò e mi infilò pure un dito nel culo. Ricordo il suo sguardo sorridente quando inculai Mario a pecorina che le leccava la figa. Eccitati a mille sborrammo sulle sue tette mentre ci baciavamo con passione. Quando andammo via le dissi:"Mi raccomando Rosaria non dire a Vanessa che sono venuto col mio amante", sorridendo rispose:"Acqua in bocca...e cazzo in culo!".      












Il mio ragazzo non è geloso

Mi chiamo Angela. Temevo un litigio tra il mio ragazzo, Davide, e Gino, il biondino spasimante che voleva a tutti i costi portarmi a letto. Quando però i due si conobbero Davide si mostrò tutt'altro che aggressivo nei confronti del presunto rivale e così finimmo a letto in tre con loro due insospettabili e vogliosi bocchinari. Io e Gino slinguazzammo insieme il cazzo di Davide. Poi Gino lo prese volentieri in culo dal mio ragazzo. A un certo punto il biondino mi inculò mentre Davide lo trombava a sua volta. Durante questo zozzo ed eccitante trenino il biondino trovò anche il tempo per baciarmi. Il mio ragazzo andò in fica mentre succhiava all'impazzata l'uccello duro di Gino. Questione di poco ormai perchè l'uccello del biondo eiaculasse sulla mia lingua e su quella del mio boyfriend. A quel punto il biondino voleva a tutti i costi gustare la sborra del mio ragazzo e così si avvinghiò famelicamente sul suo cazzo lasciando a me "solo" le palle da leccare. Un fiotto copioso di sperma lo ripagò ben presto del pregevole lavoro di bocca e così fummo tutti felici e maiali.