Archivi categoria: a no

Due bisex per la segretaria mora

Mi chiamo Michela. Essendo una moretta che non passa inosservata vengo corteggiata un pò ovunque mi rechi. Anche nel grosso studio commerciale dove lavoro come segretaria ci provano praticamente tutti a portarmi a letto. Stanca di quelli troppo insistenti trovai interessanti due tipi assunti da meno di un mese. Elio e Peter mi trattavano con gentilezza e rispetto e così un giorno decisi di invitarli a cena a casa mia. Dopo aver mangiato ci mettemmo a dialogare sul divano finchè, tra una chiacchiera e l'altra, Elio mi accarezzò un seno mentre Peter leccò il capezzolo dell'altra tetta. In realtà non mi dispiaceva affatto fare qualcosa a tre con quei ragazzi dolci e non nascondo che pregustai pure la doppia penetrazione. Ci spogliammo ed io mi misi a pecorina per ricevere il randello di Peter. Lo immaginai già affondato nella sorca ma non lo sentì dentro per nulla. Quando mi voltai di scatto vidi la fava di Peter in bocca ad Elio! Non lo avevo immaginato esattamente così il trinagolo ma, a quanto pare, ai due non piacevano soltanto le donne. Poco dopo Elio si lasciò impalare a candela dall'amico ed io li accompagnai nel gioco leccando la cappella del maschio passivo. La fottuta proseguì sul divano a missionaria mentre io segavo il pene di Elio. La fava di quest'ultimo a un certo punto esplose, il seme schizzò bagnandogli pancia e petto oltre a inumidire la mia mano. Solo a quel punto Peter si dedicò a me infilando la sua mazza dura nella sorca. Mi piaceva essere stantuffata così dolcemente anche se il ritmo divenne man mano sempre più veloce. Godetti venendo intensamente. Peter intanto continuò scoparmi. Quando fu prossimo all'orgasmo l'amico glielo smanettò velocemente facendo uscir fuori tutta la sborra raddensata nei coglioni. Lo sperma caldo annaffiò le mie natiche. Quei due bisex sanno proprio come deliziare una signora.