Archivi del mese: aprile 2016

Calmo la signora a suon di manganello

Mi chiamo Mark. Di solito lavoro a casa a computer e, mentre sono occupato a gestire le pratiche, non amo essere disturbato da rumori di alcun genere. Da qualche tempo la mia tranquillità veniva turbata dai vicini, una coppia che stava sempre a litigare. Lui probabilmente aveva una tresca con la segretaria in ufficio e lei, stanca di sopportare, la sera lo aggrediva con paroloni. Ad ogni modo, aldilà di chi avesse ragione o torto, mi ero rotto le palle di sorbire quelle litigate e così pensai bene di risolvere il problema prendendo, come si suol dire, due piccioni con una fava. Quando il marito era al lavoro bussai alla porta dei vicini. Venne ad aprire Rosaria, una bella bionda. Dopo una breve discussione decisi di passare all'azione. Rosaria non era affatto la santarellina che voleva far credere: appena le misi le dita tra le cosce si lasciò subito andare. La sditalinai un pò, poi le leccai la figa. Aprì bene le cosce e mi spinse la testa contro il suo sesso umido, segno evidente che non vedeva l'ora di godere. Le detti il tarello duro in bocca e la puttanella succhiò alla grande. Poi, stando alle sue spalle, glielo piazzai dritto nella sorca ormai bagnata dal desiderio e cominciai a stantuffarla. La presi pure a missionaria, a candela: se lo sognava un cazzo così! La spanai perbene continuando a massaggiarle la figa nella mitica posizione a pecorina finchè godette. Anch'io esplosi riempendo le sue belle natiche di abbondante sborra calda. Quando di giorno ci sono io a dispensarle la dose quotidiana di fava i piccioncini la sera non litigano più... eheheh by caldosex    















Calmo la signora a suon di manganello

Mi chiamo Mark. Di solito lavoro a casa a computer e, mentre sono occupato a gestire le pratiche, non amo essere disturbato da rumori di alcun genere. Da qualche tempo la mia tranquillità veniva turbata dai vicini, una coppia che stava sempre a litigare. Lui probabilmente aveva una tresca con la segretaria in ufficio e lei, stanca di sopportare, la sera lo aggrediva con paroloni. Ad ogni modo, aldilà di chi avesse ragione o torto, mi ero rotto le palle di sorbire quelle litigate e così pensai bene di risolvere il problema prendendo, come si suol dire, due piccioni con una fava. Quando il marito era al lavoro bussai alla porta dei vicini. Venne ad aprire Rosaria, una bella bionda. Dopo una breve discussione decisi di passare all'azione. Rosaria non era affatto la santarellina che voleva far credere: appena le misi le dita tra le cosce si lasciò subito andare. La sditalinai un pò, poi le leccai la figa. Aprì bene le cosce e mi spinse la testa contro il suo sesso umido, segno evidente che non vedeva l'ora di godere. Le detti il tarello duro in bocca e la puttanella succhiò alla grande. Poi, stando alle sue spalle, glielo piazzai dritto nella sorca ormai bagnata dal desiderio e cominciai a stantuffarla. La presi pure a missionaria, a candela: se lo sognava un cazzo così! La spanai perbene continuando a massaggiarle la figa nella mitica posizione a pecorina finchè godette. Anch'io esplosi riempendo le sue belle natiche di abbondante sborra calda. Quando di giorno ci sono io a dispensarle la dose quotidiana di fava i piccioncini la sera non litigano più... eheheh by caldosex    















Mio fratello prende il tarello dall’amico porcello

Il mio nome è Barbara. A pensarci bene mio fratello Simone non è stato mai troppo spregiudicato con le ragazze. Di solito durante le feste se ne stava sulle sue senza mai importunare le donzelle. Credevo fosse particolarmente gentleman ma in realtà nascondeva un segreto. Il mistero fu svelato qualche tempo dopo. Aveva iniziato da poco l'Università e frequentava Eddy, un ragazzo che, tra l'altro, a me piaceva. Di solito si chiudevano in camera a studiare, a detta loro. Un giorno ero particolarmente in vena di provocare e così decisi di togliere maglia e jeans restando in lingerie. Volevo colpire quel ragazzo. Tuttavia, quando aprì la porta all'improvviso, li trovai entrambi nudi. Mio fratello, a gambe aperte, si lasciava stantuffare il culo e, nel contempo, segare da Eddy! Restai a dire poco spaesata. Osservai la scena per alcuni secondi poi, presa da risata isterica, girai i tacchi e andai via. Mentre lasciavo la stanza arrivarono alle mie orecchie i loro godimenti orgasmici. Quel giornò scoprì che mio fratello era in realtà un rotto in culo e che l'amico rizzava coi maschi. Però! che duetto! by caldosex      








Ma la ragazza non immagina ciò che nel frattempo stà accadendo in camera del fratello...











Quando la bionda apre la porta trova lei la sorpresina...




Beatamente i due ragazzi raggiungono l'orgasmo e se lo godono tra baci ed effusioni....

Mio fratello prende il tarello dall’amico porcello

Il mio nome è Barbara. A pensarci bene mio fratello Simone non è stato mai troppo spregiudicato con le ragazze. Di solito durante le feste se ne stava sulle sue senza mai importunare le donzelle. Credevo fosse particolarmente gentleman ma in realtà nascondeva un segreto. Il mistero fu svelato qualche tempo dopo. Aveva iniziato da poco l'Università e frequentava Eddy, un ragazzo che, tra l'altro, a me piaceva. Di solito si chiudevano in camera a studiare, a detta loro. Un giorno ero particolarmente in vena di provocare e così decisi di togliere maglia e jeans restando in lingerie. Volevo colpire quel ragazzo. Tuttavia, quando aprì la porta all'improvviso, li trovai entrambi nudi. Mio fratello, a gambe aperte, si lasciava stantuffare il culo e, nel contempo, segare da Eddy! Restai a dire poco spaesata. Osservai la scena per alcuni secondi poi, presa da risata isterica, girai i tacchi e andai via. Mentre lasciavo la stanza arrivarono alle mie orecchie i loro godimenti orgasmici. Quel giornò scoprì che mio fratello era in realtà un rotto in culo e che l'amico rizzava coi maschi. Però! che duetto! by caldosex      








Ma la ragazza non immagina ciò che nel frattempo stà accadendo in camera del fratello...











Quando la bionda apre la porta trova lei la sorpresina...




Beatamente i due ragazzi raggiungono l'orgasmo e se lo godono tra baci ed effusioni....