Archivi del mese: gennaio 2012

La violenza della gelosia

Quella sera, ad una festa, incontrai lui.. e ci allontanammo dal mondo insieme.
Camminammo senza parlare fino a una via deserta, si mise dietro di me e le sue mani con violenza cominciarono a correre lungo il mio corpo, le sue dita giocavano coi miei seni da sotto la maglietta e appena fu possibile mi prese in braccio e mi fece sedere su una macchina, mi tirò giù le calze e infilò un dito dentro di me, poi due, poi tre, poi quattro. "Sei una vacca, sei tutta bagnata".
Gemevo e urlavo sotto quel tocco che tanto amavo.

leggi tutto

Mia suocera….

Questo è un racconto di fantasia...
Quando conobbi la mia fidanzata che poi sarebbe divenuta mia moglie, passò molto tempo prima che io conoscessi la sua famiglia. Una domenica,dopo quasi sei mesi, la mia fidanzata mi disse che la madre mi invitava da lei per conoscermi, ma che a causa del lavoro all'estero di suo padre, eravamo solo io, lei, sua madre e il fratellino. La sorella più grande viveva già per conto suo.

leggi tutto

La prima follia

Con Laura, mia moglie, eravamo sposati da otto anni, oltre ai quattro di fidanzamento che avevano preceduto il matrimonio. In tutto dodici anni, in cui avevamo veramente provato tutto ciò che una coppia può fare a letto, e devo dire, con grande soddisfazione.
Ora però il nostro slancio si era affievolito, la routine cominciava a far sentire il suo peso; non che non scopassimo, ma lo facevamo più di rado e soprattutto c’era meno emotività e coinvolgimento. Entrambi avvertivamo la cosa, ma fui io il primo ad affrontare l’argomento.

leggi tutto

I miei primi giochetti

Quando capii la mia vera natura ero ancora giovane, avevo solo 16 anni.
Ero in casa da solo e stavo guardando la televisione in camera mia sgarnocchiando qualcosa. Poi spensi tutto e andai al PC, lo accesi e andai su internet e ,come al solito, guardai un porno.
Su questo sito si trovavano diverse categorie di video e a un certo punto saltò ai miei occhi la scritta "gay".
Non avevo mai visto una cosa del genere e per curiosità aprii il sito.
Molti dei miei amici avevano detto di essere rimasti schifati dalla vista di quel video, io invece rimasi quasi indifferente.

leggi tutto

Coinquilino

Convivevamo ma eravamo solo buoni amici. Mi ero talmente abituata a lui che spesso andavo in giro per la casa completamente nuda senza tanti problemi; finchè una sera arrivò a casa con una ragazza, la portò in camera poi venne da me e mi disse che gli dispiaceva per il casino che avrei sentito, io gli dissi che andava bene. Dopo qualche minuto iniziai a sentire la ragazza urlare di piacere.

leggi tutto