Archivi del mese: dicembre 2011

la vicina di casa, dopo tanto dolore arrivò il piacere

Ero convalescente a causa di una malattia tremenda, l'orchite, un'infezione che colpisce i testicoli che è veramente dolorosa e ti tiene bloccato per 3/4 giorni a prendere antibiotici e imprecare contro tutto e tutti... quel giorno ero a casa, ormai quasi guarito dal dolore, ma i testicoli rimanevano veramente gonfi.
Suona il campanello, apro la porta ed era Cristina, la mia vicina di casa.

leggi tutto

Le mie storie più belle… Le sorelline

Sono cresciuto in un condominio in cui la famiglia dirimpettaia è composta da 4 persone: marito moglie e 2 figlie. Siamo stati sempre molto legati a questa famiglia, io sono più grande delle due ragazze, molto più grande. La grande è più piccola di 10 anni, l’altra di 15, diciamo che avendo 38 anni le ho viste crescere (bene, devo dire).
La grande è sempre stata molto bellina, non molto alta, mora, occhi neri, capelli a boccoli neri, un paio di tette strepitose. La piccola invece snella, alta, occhi verdi, tette poche, ma cosce e culo stupendi.

leggi tutto

In campagna

Era ormai vicina la Pasqua e quell’anno decidemmo con i miei amici di festeggiare nel casolare in campagna di mia proprietà il giorno di pasquetta.
Mi preoccupava solo il fatto che stando sempre chiuso bisognava andare a pulire; fu lì che mi venne in mente di chiedere il favore alla moglie del colono che mi aiutava in azienda. Franca era una donna molto in gamba la tipica donna di campagna, attiva e con grande volontà, poi mi voleva tanto bene e non disse di no.

leggi tutto

in campagna

Era ormai vicina Pasqua e quell’anno decidemmo con i miei amici di festeggiare nel casolare in campagna di mia proprietà, il giorno di pasquetta.
Mi preoccupava solo il fatto che, stando sempre chiuso, bisognava andare a pulire, e fu lì che mi venne in mente di chiedere il favore alla moglie del colono che mi aiutava in azienda.
Franca, era una donna molto in gamba, la tipica donna di campagna, attiva e con grande volontà, poi mi voleva tanto bene e non disse di no.

leggi tutto

Riparazioni domestiche

Era piena estate, faceva molto caldo ed io ero costretto a star solo a casa perché gli esami universitari mi costringevano a enormi sacrifici; mai avrei pensato che avrei rimpianto in seguito quei meravigliosi giorni.
Vivevo con mia madre, ma lei aveva raggiunto mio fratello al mare ed io ero rimasto solo in città; la cosa non mi dispiaceva perché potevo studiare tranquillamente e poi d’estate ho sempre amato girar nudo per casa, in realtà indossavo solo un paio di calzoncini di cotone senza mutande e una t-shirt così da potermi toccare quando avevo voglia.

leggi tutto

Gita al mare da zia

Mi chiamo Franco e faccio il rappresentante per una ditta di alimentari, il mio lavoro mi porta a girare parecchio.
La storia che voglio raccontare riguarda la volta in cui finalmente riuscii a scoparmi una mia zia carissima, sorella di mio padre e gran donna.
Lei era l’ultima di 4 figli e da sempre tra me e lei c’era un particolare rapporto, forse perché non aveva figli e io ero l’unico nipote maschio.

leggi tutto

Io, mia moglie e il pediatra. (Capitolo 2)

Capitolo 2

Quando andai ad una visita di controllo e gli dissi di aspettare una seconda bambina, dopo avermi fatto gli auguri mi disse che lo aveva capito perché ero ancora più bella.
Questo complimento mi lusingò molto e fu solo il primo, perché ad ogni visita della mia secondogenita aveva un apprezzamento da farmi. Andavo molto volentieri alle visite mensili e prima di andarci fantasticavo su cosa avrei voluto che lui facesse. Quando un giorno durante la visita lo sorpresi a guardarmi il culo, mi eccitai talmente tanto che cominciai ad immaginare di fare sesso con lui.

leggi tutto